Riconciliazione

”La sera di quello stesso giorno, il primo dopo il Sabato, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, si fermò in mezzo a loro e disse: “Pace a voi!”. Detto questo, mostrò loro le mani ed il costato. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: “Pace a: voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi!”. Dopo aver detto questo, alitò su di loro e disse: “Ricevete lo Spirito Santo: a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi”

(Gv 20, 19-23)

Il Sacramento della Riconciliazione

Comunemente lo si chiama “confessione”, perché si ha l’idea della prassi che un penitente “deve confessare al sacerdote tutti peccati, per poter ottenere l’assoluzione ed essere ben disposto per prendere la Comunione”. Questa è purtroppo la convinzione riduttiva e scabrosa che si ha del Sacramento!

Invece la vera denominazione di esso dovrebbe essere quella di “Sacramento della Penitenza” o ancor meglio “Sacramento della Riconciliazione”, perché esso è il segno (sacramento) della presenza reale di Cristo che tende a riconciliarsi con il peccatore pentito delle sue colpe.

Il Sacramento della Riconciliazione è, infatti, quello in cui Cristo, che opera, nella forma invisibile, per mezzo di un ministro visibile che è il sacerdote, tende a riconciliare a sé il peccatore. Questi, pentito e umiliato davanti a Dio, confessa umilmente i propri peccati, vi mostra contrizione, cioè dolore sincero, manifesta la volontà di emendare la propria vita e ottiene, così, il perdono del Signore per mezzo della formula di “assoluzione” del sacerdote. In seguito all’assoluzione, da parte del penitente si esegue una “soddisfazione” o penitenza, come segno di gratitudine a Dio che in Cristo lo ha riconciliato a sé.

La confessione è quindi solo una parte dell’intero Sacramento della Riconciliazione.

Informazioni

Il Sacramento della Riconciliazione può esser celebrato nei seguenti orari:

  • il giovedì dalle ore 17:00 alle ore 20:00 ed il sabato dalle ore 17:00 alle ore 19:00
  • negli altri giorni, normalmente, mezz’ora prima della S. Messa vespertina.

Per informazioni, ci si può riferire ai sacerdoti.

La catechesi alla Prima Confessione rientra nel percorso catechistico che guida i ragazzi ad accostarsi per la prima volta all’Eucarestia.

Permalink link a questo articolo: http://sanpolicarpo.it/?page_id=288