Giovanissimi e giovani

”… Ho scritto a voi, giovani, perché siete forti e la parola di Dio rimane in voi e avete vinto il Maligno.”

(1Gv 2,14)

Chi siamo

Il cammino di fede non si interrompe con la Cresima; gli adolescenti e i giovani hanno l’opportunità di poter continuare nel loro cammino attraverso una attività di catechesi che comporta un appuntamento settimanale con il gruppo di riferimento. L’attività viene garantita dai catechisti, da una suora e dal sacerdote; i giovani che vi partecipano vanno dai 19 ai 30 anni circa.

La continuazione di questo cammino si rileva fondamentale; si tratta in fondo di vivere e affrontare insieme a Gesù e ad altri coetanei un momento delicato e importante della vita per le scelte che vanno dalla vita affettiva a quella universitaria – lavorativa, assumendosi quelle responsabilità che scaturiscono dal dono dello Spirito Santo.

Un elemento fondamentale, costantemente presente nel cammino dei ragazzi (e ancor prima, sin dalla terza media), è il servizio: un vero e proprio stile di vita per chi, ricevendo la cresima, è chiamato a vivere da cristiano attivo nella comunità parrocchiale e nella società. Attraverso l’adesione ad alcuni servizi, i ragazzi imparano che la vita è un dono e che c’è più gioia nel dare che nel ricevere. Del resto, essere discepoli di Cristo vuol dire rispondere all’invito di seguirlo e imitarlo nel gesto umile della lavanda dei piedi: “Anche voi dovete lavarvi i piedi gli uni gli altri. Vi ho dato infatti l’esempio, perché come ho fatto io, facciate anche voi”.

Informazioni

Sia il gruppo giovanissimi, che il gruppo giovani si riunisce mensilmente alle ore 21:00 nei locali parrocchiali.

Ai ragazzi è richiesta una scelta matura per costruire insieme la comunità parrocchiale e ognuno è invitato ad assumersi con entusiasmo un impegno stabile di servizio, per cui (sono alcuni esempi):

  • chi ha la passione per i bambini e capacità educative, è invitato a svolgere il servizio dell’animazione in oratorio, educando, giocando e proponendo ai più piccoli la fede, le convinzioni e il modo di vivere cristiani.
  • chi ha una particolare sensibilità per i più deboli e poveri e le situazioni dei paesi in difficoltà e crede che, per un mondo più giusto, bisogna pur cominciare da qualche parte, è invitato al servizio per il gruppo missionario o la Caritas.
  • chi sa suonare uno strumento adatto alla liturgia o a chi piace cantare ed ha una voce quantomeno discreta, è invitato ad animare le messe col servizio del coro.
  • chi cerca un’esperienza pratica di carità e solidarietà e si sente capace di socializzare in amicizia e semplicità con i ragazzi portatori di handicap fisici o psichici, è invitato ad entrare nel gruppo handy.

Per informazioni, ci si può riferire a don Pino

 

15/11/2018

No events scheduled for today!

Permanent link to this article: http://sanpolicarpo.it/?page_id=294